Home > Tradizioni > Presepe



Il Presepe

PDF Stampa E-mail
Scritto da Francesco Cangiani   
Venerdì 22 Dicembre 2006 22:28
Il termine presepe deriva dal latino praesaepe, cioè greppia, mangiatoia, composto da prae = innanzi e saepes = recinto, ovvero luogo che ha davanti un recinto. Nel significato comune il presepe indica la scena della nascita di Cristo, derivata dalle sacre rappresentazioni medievali.
Giuseppe Ercolano - Natività
La tradizione, tutta italiana, del Presepe risale all'epoca di San Francesco d'Assisi che nel 1223 realizzò a Greccio la prima rappresentazione vivente della Natività. Sebbene esistessero anche precedentemente immagini e rappresentazioni della nascita del Cristo, queste non erano altro che "sacre rappresentazioni" delle varie liturgie celebrate nel periodo medievale.

Le fonti storiche inerenti al presepe sono i Vangeli di Luca e di Matteo. Essi infatti narrano della nascita di Gesù, dell’annuncio ai pastori, dei Re Magi con le offerte. Anche gli scritti apocrifi (Protovangelo di Giacomo e il “Vangelo arabo dell’infanzia”) arricchirono la narrazione evangelica. Origene, poi (prima metà del III secolo), nella sua tredicesima omelia su Luca, aggiunse la presenza, nella stalla , del bue e dell’asinello. Sono, questi , gli elementi delle prime rappresentazioni paleocristiane della Natività e dell’Epifania.
Presepi più famosi sono fondamentalmente quello Napoletano e quello Palestinese, nel Presepe Napoletano le caratteristiche principali sono i luoghi, tipiche scene napoletane, rappresentazioni di una Napoli del seicento e settecento dove conobbe il periodo massimo di espansione quando regnava Carlo III di Borbone. In quel periodo diverse classi sociali si avvicinarono al Presepe, i committenti non erano più solo gli ordini religiosi, ma anche i ricchi e i nobili. La scena si sposta sempre più al di fuori del gruppo della sacra famiglia e più laicamente s'interessa dei pastori, dei venditori ambulanti, dei re Magi, dell'anatomia degli animali. Benché Luigi Vanvitelli definì l'arte presepiale "una ragazzata", tutti i grandi scultori dell'epoca si cimentarono in essa fino all'Ottocento inoltrato.

 

Relizzare un Presepe

PDF Stampa E-mail
Scritto da Francesco Cangiani   
Venerdì 22 Dicembre 2006 22:32

Quando si vuole realizzare un Presepe per prima cosa bisogna avere le idee ben chiare su quale tipo di ambientazione si vuole realizzare.
Esistono vari tipi di Presepe da quello Napoletano, Siciliano, Romano, Genovese… fino a quello Palestinese, essi si differenziano per la tipicità del luogo, dei personaggi, ecc. per poi lasciare alla fantasia e alle capacità singole di rappresentare la Natività.

Innanzitutto si comincia facendo uno schizzetto a matita su un foglio per farsi un idea di quello che si vuole ralizzare, paesaggi realistici, scene, personalmente consiglio di prendere vari spunti, tra costruzioni e paesaggi. Poi si procede con la realizzazione del piano che servirà a sorreggere la scenografia, dovrà essere sufficientemente resistente per sopportare il peso di tutto quello che man mano si andrà ad installare , anche in previsione di future modifiche. Personalmente si consiglia la creazione di un telaio di legno creato con aste di legno e chiodi.
Il calcolo delle prospettive e le grandezze sono fondamentali per la creazione di un bel Presepe.
Il Presepe può essere creato su più piani per dare un effetto di profondità, dove il primo avrà proporzioni più grandi rispetto al secondo,  e il secondo rispetto al terzo. Oppure si può realizzare il Presepe su un solo piano dove bisogna avere grande cura di rispettare un'unica misura.
(Consiglio personale. Per il calcolo delle misure ho effettuato una semplice proporzione: “altezza media di un uomo : all’altezza media di un piano = altezza media di un pastore : x” dove x sarà l’altezza media delle costruzioni: case, capanne, ecc.)

Cosa fondamentale è capire bene l’angolazione da cui verrà visto il Presepe in modo tale da curare ogni dettaglio (se un Presepe varrà visto solo da un lato è inutile realizzare dettagli che non possono essere notati da altre angolazioni).

 


Joomla SEO powered by JoomSEF